“Sono molto orgoglioso di essere stato eletto e sono certo di poter dare il mio contributo all’accrescimento di un’associazione storica e importante come la Fimaa”. Con queste parole Marco Barile, Managing Director del Gruppo Immobiliare Progedil, accoglie l’elezione a membro del Consiglio direttivo di Fimaa Roma – Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari, l’associazione che rappresenta la categoria dei mediatori aderente al sistema Confcommercio Roma. Un incarico di prestigio, importante per promuovere azioni positive a tutela di tutto il comparto, dagli operatori ai clienti. Fimaa Roma, infatti, è arrivata negli anni ad essere, per numero di iscritti, la principale associazione di categoria che tutela i professionisti del settore immobiliare. Costituendo quindi un punto di riferimento per chiunque lavori nell’ambito immobiliare: agenti, mediatori creditizi, consulenti e promotori, amministratori e gestori di beni immobili. Fimaa Roma è anche la seconda associazione territoriale di Fimaa Italia Confcommercio.

“Ho avuto modo di conoscere, negli anni, le competenze e la grinta del presidente Maurizio Pezzetta e di tutto il resto del Consiglio – aggiunge Barile – e sono convinto che insieme renderemo sempre più grande e importante questa squadra, a vantaggio di tutta la categoria”. “Questi ultimi due anni – ha spiegato Pezzetta, al suo quarto mandato – sono stati caratterizzati da una condizione generale imprevista ed imprevedibile ma, nonostante tutto, la nostra federazione ha saputo affrontare l’eccezionalità della situazione offrendo il supporto nella maniera migliore possibile, come dimostra il crescente numero di associati”.

L’assemblea elettiva ha rappresentato l’occasione per presentare i risultati dell’indagine “I professionisti dei servizi immobiliari”, realizzata da Format Research per l’Osservatorio Fimaa Roma. L’analisi ha dimostrato ancora una volta come quello immobiliare sia un comparto trainante per l’economia capitolina, con un andamento che sta andando oltre le previsioni, dimostrandosi resiliente alla recrudescenza della pandemia. Più del Covid, infatti, le principali criticità registrate dal settore sono la mancanza di infrastrutture della Capitale, un contesto urbano poco accogliente, una burocrazia inefficace.

Infine, secondo le interviste realizzate nell’ambito dell’indagine, i clienti continuano a preferire l’assistenza di un professionista immobiliare tradizionale. Nonostante l’alta digitalizzazione del settore, infatti, nella quasi totalità si ritengono insoddisfatti delle agenzie online e scelgono di affidarsi alla consulenza di agenti esperti. “La nostra professionalità – ha commentato Pezzetta – è stata riconosciuta anche dai cittadini. Questo gradimento ci indica che gli sforzi anche per gli aggiornamenti professionali che tutti noi svolgiamo vanno nella direzione giusta, quella della soddisfazione e del gradimento dei romani”.

Insieme a Marco Barile, l’assemblea elettiva di Fimaa Confcommercio Roma ha inoltre eletto l’intero nuovo Consiglio Direttivo che condurrà l’associazione nei prossimi cinque anni e che è composto da quindici consiglieri dei quali oltre un terzo di prima nomina. A conferma dello spazio che si è voluto riservare a energie nuove, mantenendo allo stesso tempo una spiccata continuità con le precedenti consiliature.

La giornata elettorale è stata inoltre l’occasione per un consuntivo degli ultimi anni di governance dell’associazione. Caratterizzati, nell’ultimo biennio, da una condizione generale imprevista ed imprevedibile dettata dalla pandemia tuttora in corso. Nonostante la contingenza storica, il direttivo ha affrontato l’eccezionalità della situazione offrendo totale supporto agli associati. Un impegno che è stato riconosciuto da questi ultimi. Il voto, infatti, ha evidenziato come i professionisti associati a Fimaa Confcommercio Roma abbiano apprezzato il lavoro svolto e la dedizione del direttivo.

“Non a caso – spiega Barile – Fimaa Roma è la prima associazione del settore nella Provincia e nel Lazio non solo per il numero di iscritti ma, soprattutto, per la qualità dei servizi offerti, e per l’impegno nella difesa dei diritti della categoria”. “Adesso al lavoro con tanta voglia di fare. Rimanendo in continuità con gli ultimi questi anni, considerando gli ottimi i risultati ottenuti, e guardando con determinazione al futuro e alle sfide che il mercato immobiliare ci riserverà” conclude Barile.

Sei nella categoria: News del Gruppo
Condividi la pagina