Da oggi è possibile vivere in un condominio ‘stellato’. Ma solo se acquisti con Progedil. Il noto Gruppo Immobiliare, infatti, ha lanciato una nuova iniziativa che permetterà di certificare la qualità del condominio in maniera totalmente oggettiva e garantita, grazie alla valutazione di esperti formati dal Politecnico di Milano. Una novità totale e unica nel panorama capitolino. Per la quale Progedil Gruppo Immobiliare ha l’esclusiva su Roma.

Il progetto ‘Condominio Sette Stelle’ è un innovativo modello di certificazione e classificazione dei Condomini messo a punto da un team di docenti del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano per definire la qualità abitativa di un Condominio e, quindi, delle unità immobiliari che lo compongono.

Accanto ai criteri tradizionali – come la posizione, lo stato di conservazione, i servizi di prossimità, la certificazione energetica – il Sistema ne ha previsti altri arrivando a un totale di 64, declinati in ambito sociale, economico e ambientale e finalizzati a valutare lo stato di salute e il benessere abitativo all’interno del condominio.

In questa foto: Giancarlo Savi, ideatore e promotore del progetto “Condominio a 7 Stelle”

L’efficienza delle forniture, la qualità dell’amministrazione, la sicurezza delle persone e delle cose, la sostenibilità ambientale, le dotazioni di prodotti e servizi a disposizione dei condomini come defibrillatore, wi-fi condominiale, casette dell’acqua, servizi alla persona, ricarica delle auto elettriche, bike sharing: tutto concorre alla qualità dell’immobile in cui ognuno vorrebbe vivere. Il certificato e la classificazione ottenuti dal condominio avranno una validità di quattro anni e potranno essere rivisti anche prima della loro naturale scadenza, in caso di interventi migliorativi realizzati successivamente.

I vantaggi di questo meccanismo di rating, che dal suo lancio all’inizio del 2017 ha già trovato applicazione su circa 50 condomini per oltre 3.000 unità immobiliari in Lombardia, Veneto, Piemonte e Liguria, sono evidenti. Nel caso di immobili di nuova costruzione, si possono evidenziare tutte le qualità dell’edificio, utilizzandole per intercettare in modo corretto e tempestivo una domanda di immobili sempre più consapevole ed esigente. Nel caso, invece, di immobili già esistenti e abitati, il sistema è in grado di effettuare uno screening dell’abitazione, fornendo un quadro di informazioni che stimolerà il processo di miglioramento dell’immobile. In questa seconda ipotesi, si potranno soddisfare i bisogni dei residenti aumentando il comfort abitativo e conferendo al condominio un valore più elevato rispetto al passato.

Il nuovo modello di rating è stato è stato lanciato mercoledì 17 luglio presso la sede di Progedil a Roma alla presenza dei costruttori, di tutte le agenzie Progedil Case e dei dipendenti e consulenti del Gruppo. Il progetto è stato presentato dal Presidente del Gruppo, il Cavaliere Giuseppe Barile, del Presidente di Progedil Case Marco Barile, da Giancarlo Savi, ideatore e promotore del progetto attraverso la Start-up innovativa Seven Stars S.r.l., e dall’architetto certificatore del Politecnico di Milano Stefano Bellinzona.

Ad aprire i lavori, Marco Barile: “Era il 1995. Il mercato era difficile e il nostro fondatore Giuseppe Barile inventò il pagamento con gli effetti, che permetteva al committente di riavere il credito e offriva alle famiglie possibilità di acquistare. Fu una strategia commerciale molto innovativa, che ci lanciò al punto di arrivare a commercializzare fino a 1200 immobili l’anno. Quindici anni dopo è iniziata una nuova crisi. Bisognava dare la scossa e il fondatore inventò una nuova strategia, il Tutto Tondo, dando al cliente la casa completamente arredata a sua scelta e personalizzazione. Anche in quel caso, un’idea vincente. Oggi con il ‘Condominio sette stelle’ lanciamo un’altra iniziativa vincente. In Progedil creiamo valore, non solo servizi. In questo modo superiamo la crisi”.

Il professore e cavaliere Giuseppe Barile, fondatore di Progedil90, ha creduto da subito nel progetto: è convinto, infatti, che nell’attuale situazione di mercato sia necessario un approccio trasversale, che dia risposte adeguate alle differenti esigenze dei clienti. “Negli anni mi sono impegnato personalmente per trasferire alle nostre risorse umane l’amore e la passione per il nostro lavoro, insieme alla professionalità. È questa formula la base del nostro successo. Oggi presentiamo un’innovazione della proposta commerciale che colpirà cuore e mente dei clienti, grazie all’orgoglio di poter acquistare la propria casa con il progetto ‘Condominio a sette stelle’. Acquistare, vendere o affittare oggi un appartamento significa sempre di più fare una scelta vitale che non possiamo permetterci di sbagliare e che vorremmo compiere con la massima consapevolezza e conoscenza di tutto ciò che questo comporta, senza spiacevoli sorprese e puntando a soddisfare al meglio i nostri bisogni legati all’abitazione e alla nostra stessa qualità di vita.

Trasferiremo alla clientela la certezza di poter offrire una serenità abitativa e uno stile di vita unico, che la faranno innamorare. Saremo protagonisti del domani. Ancora una volta. Trasmetteremo all’acquirenti il nostro entusiasmo, la nostra passione, le nostre emozioni agli acquirenti e che gli farà dire” Questa è la casa dei miei sogni. La compro!”.

“Progedil ha creduto fin da subito in questo progetto, nato a Milano ma già esteso a Brescia, Genova, Verona – ha spiegato Giancarlo Savi, ideatore e promotore del progetto attraverso la Start-up innovativa Seven Stars S.r.l., di cui è socio e Amministratore Unico -. Non poteva mancare la capitale, Roma deve poter godere di un rilancio. Grazie alla classificazione, svolta da professionisti formati e abilitati dallo stesso Politecnico – prosegue Savi – viene determinato il livello qualitativo del Condominio a cui il sistema attribuisce un numero corrispondente di stelle, da un minimo di 1 a un massimo di 7, che viene riportato, come nel caso degli alberghi, su un’apposita targa esposta in modo ben visibile all’ingresso dell’edificio per attestarne la qualità abitativa. Le stelle, in questo caso ed a differenza degli alberghi, non sono sinonimo di lusso ma del benessere abitativo che contraddistingue quel Condominio. Il nostro obiettivo è ‘Migliora la tua vita, valorizza il tuo immobile’. La sfida, che abbiamo scelto di accettare, è cambiare la visione del condominio e invitare a pensarlo attraverso i suoi contenuti e la comunità che lo abita. L’Italia è il primo paese al mondo per rapporto tra condomini e abitanti, quindi non possiamo prescindere dal condominio”. “La nostra certificazione è finalizzata instradare un immobile verso la sua rivalutazione” ha assicurato l’architetto Bellinzona.

Scegliere la certificazione “Condominio Sette Stelle” significa, dunque, scegliere una migliore qualità di vita all’interno dell’immobile, valorizzandolo nel tempo.

Sei nella categoria: News del Gruppo
Condividi la pagina