Il desiderio di casa degli italiani non si è mai fermato. Anzi, in questo ultimo anno e mezzo è aumentato, andando di pari passo con l’esigenza di vivere in un ambiente confortevole e rassicurante. Così come per il Gruppo Immobiliare Progedil si è registrato un incremento della richiesta di immobili residenziali, altrettanto è accaduto per la società partner del gruppo, L’Opera Arredamenti, che ha ampliato l’offerta sul territorio romano grazie a un nuovo ed esclusivo showroom pensato proprio per rispondere a questa crescente richiesta.

Si tratta, nel dettaglio, del nuovo Centro Veneta Cucine in via Gregorio VII 309, a Roma.
Una location dedicata alle migliori proposte della linea che, da sempre, è tra le migliori firme del made in Italy e che Progedil propone per l’arredamento degli immobili commercializzati, grazie alla partnership con L’Opera.

Lo showroom è stato inaugurato lo scorso 14 ottobre con un evento organizzato e promosso da L’Opera e riservato a una platea selezionata di architetti e professionisti.
Nel corso della serata, intitolata ‘Be Personal’, è stato possibile visitare gli oltre 600 metri quadri del nuovo spazio espositivo.

Lo staff de L’Opera e il team di Veneta Cucine hanno accolto il pubblico presentando in anteprima i nuovi progetti, con un dibattito intervallato da degustazioni e momenti di showcooking ideati dalla nota linea di elettrodomestici Miele.

“Abbiamo voluto trasmettere un futuro che per noi è già presente – spiega Luigi Berardi, Head manager de L’Opera -, ossia quello di abitazioni sempre più accoglienti e in linea con le esigenze del quotidiano. Lo showroom è attivo da aprile ma abbiamo voluto presentarlo ai professionisti del settore con un evento esclusivo per trasmettere quello che è il nostro concetto di abitazione, in linea con la filosofia di Veneta Cucine: ‘Be personal’. Un’offerta personalizzata, appunto, studiata per ogni esigenza e particolarità. Dove ogni soluzione è su misura rispetto al singolo cliente”.

“Anche in questo anno e mezzo così delicato, non ci siamo mai fermati – prosegue Berardi -.
Le persone hanno riscoperto il gusto della casa e abbiamo registrato un aumento della richiesta. Le perso ne hanno avuto voglia di rinnovare la propria abitazione, dove la cucina è naturalmente l’elemento principe. L’evento ‘Be Personal’ si è rivolto in particolare ad architetti e professionisti del settore perché è soprattutto con loro che collaboriamo nella definizione delle proposte migliori da presentare ai nostri clienti”.

“Dopo la fase più acuta della pandemia, che li ha portati a trascorrere molto tempo nella propria abitazione, le italiane e gli italiani hanno nuovamente avuto il desiderio di investire nel valore della casa, orientandosi sia all’acquisto che alla ristrutturazione del proprio immobile. Scegliendo in quest’ultimo caso il supporto di un esperto. Come L’Opera, forniamo sempre la preziosa consulenza di un architetto che cura tutta la direzione artistica, parallelamente al nostro supporto come direzione tecnica. In questo modo – conclude Berardi – le competenze dei consulenti de L’Opera si uniscono in un connubio sinergico con la creatività che solo il contributo di un architetto può apportare.
Il risultato è una casa armonica, che riflette l’anima e la personalità di chi la abita”.

 

 

Sei nella categoria: News del Gruppo
Condividi la pagina