Per le affrancazioni è giunto il momento della svolta. Si è finalmente fatta chiarezza normativa sul tema della vendita di immobili in edilizia convenzionata, che Progedil segue da sempre con attenzione e sul quale vi abbiamo costantemente aggiornato dalle pagine del nostro giornale.

È ora finalmente possibile riuscire a quantificare il giusto onere dell’affrancazione prima del progetto di vendita dell’immobile, con il conseguente snellimento della procedura burocratica e un vantaggio economico per chi desidera vendere. Una novità positiva, quindi, che i proprietari di immobili di questa categoria possono sfruttare solamente affidandosi a un gruppo come Progedil. Tra i pochi in Italia a conoscere la materia e ad essere organizzato per poter dare risposte ai propri clienti.

Con il Gruppo Immobiliare Progedil, infatti, non solo è possibile procedere nel percorso di vendita, ma anche farsi assistere per la protocollazione della pratica. Oppure, per chi lo desidera, solamente per la quantificazione dell’importo di affrancazione. Il giusto onere dell’affrancazione si può quantificare attraverso una procedura che ora è stata aperta ai professionisti esterni, con i quali Progedil vanta numerose e consolidate convenzioni in virtù delle quali riesce a garantire il calcolo del valore in via preventiva. Inoltre, le nuove procedure dovrebbero tecnicamente dimezzare i tempi per arrivare alla possibilità di svincolare l’immobile dai limiti di vendita, riducendo a quasi un terzo lo stesso onere previsto in precedenza.

Oggi vendere un immobile in edilizia convenzionata è diventato di nuovo possibile. E con maggiore facilità. Le competenze di Progedil, infatti, lo rendono veramente un percorso semplice e chiaro. La conseguenza positiva è che in questo modo chi possiede un immobile in edilizia convenzionata ha di nuovo la concreta possibilità di poterlo vendere e perseguire quindi i propri progetti di vita, come ricomprare un altro appartamento.

Dal punto di vista pratico, il consulente Progedil svolge, a mezzo di apposita delega del proprietario, tutte le attività necessarie alla preparazione e successiva presentazione delle pratiche presso i competenti Uffici. Progedil, inoltre, segue e gestisce tutta la parte contrattuale, curando in prima linea tutte le procedure burocratiche, amministrative e notarili. Il primo passo consiste proprio nell’assistenza per la gestione della pratica di protocollazione necessaria all’ottenimento dell’affrancazione, un documento essenziale per la rivendita degli immobili di questa natura.

Il Gruppo Immobiliare Progedil rappresenta quindi una certezza consolidata. Perché offre una consulenza estremamente completa frutto dell’esperienza specifica in materia maturata nei 31 anni di storia . Durante il colloquio con i consulenti Progedil, i clienti avranno l’opportunità di confrontarsi su due versanti specifici: la stima sia dell’immobile che del progetto immobiliare e la valutazione delle procedure necessarie per l’affrancazione. Una volta effettuate queste stime, se il cliente decide di rivolgersi a Progedil potrà contare sull’assistenza di un consulente preparato a seguirlo nell’intero percorso di vendita.

Dal 2015 ad oggi

La questione della rivendita degli immobili in edilizia convenzionata si trascinava a Roma dal 2015 quando, in seguito alla sentenza numero 18135 della Corte di Cassazione, coloro che avevano acquistato una casa in legge 167 /1962 (interventi P.E.E.P. – Piani di Edilizia Economica Popolare) iniziarono a intentare causa contro i venditori, avendo pagato l’immobile a prezzo di mercato, ossia a una cifra molto più elevata rispetto al prezzo massimo di cessione che era stato stabilito nella convenzione con il Comune di Roma.

Per dirimere tale questione è stata messa in atto la pratica di “Affrancazione” ovvero la possibilità, dietro il pagamento di una somma al Comune, di liberarsi dal vincolo relativo al prezzo massimo di cessione. L’eccessiva attesa prima della definizione delle istanze presentate e l’eccessiva richiesta economica avevano però provocato il conseguente blocco delle compravendite.

Nel 2018 si è cercato di mettere in moto un meccanismo più snello e veloce per la definizione delle pratiche. La procedura che riguardava sia la presentazione della domanda che dell’effettivo pagamento del canone, però, rimaneva ancora molto complessa. Oggi, con la possibilità di quantificare il giusto onere dell’affrancazione prima del progetto di vendita dell’immobile, è di nuovo possibile pianificare una compravendita in sicurezza e con canoni di affrancazione certamente più congrui ed economicamente convenienti.

I proprietari di immobili in edilizia convenzionata che desiderano rivendere in totale sicurezza possono richiedere una consulenza al gruppo immobiliare Progedil chiamando il numero 06.5279981 oppure scrivendo una e-mail all’indirizzo info@progedilcase.it

Sei nella categoria: News del Gruppo
Condividi la pagina